SICUREZZA E RINTRACCIABILITÀ ALIMENTI

L’IRSAQ Srl, grazie al team Alimenti, formato da tecnologi alimentari, biologi, chimici e con consulenti di comprovata esperienza ed al suo laboratorio accreditato SINAL, ma soprattutto alle esperienze maturate nel settore agroalimentare, vuole proporsi, con competenza e professionalità per essere al fianco delle aziende alimentari nell’implementazione degli standard normativi, nella informatizzazione dei processi gestionali e produttivi, nella diffusione in Azienda di modelli innovativi e efficaci che consentono di aumentare i profitti e di guadagnare la fiducia dei consumatori. Gli standard normativi sono le norme UNI o ISO o, in mancanza di queste, le Specificazioni Tecniche di Prodotto (STP) e/o UNI 11020:2002 “Sistemi di Rintracciabilità nelle Aziende Agroalimentari” e/o UNI 10939:2001 “Sistemi di Rintracciabilità nelle Filiere Agroalimentari. La normativa sull’giene dei prodotti alimentari stabilisce che le imprese debbono “individuare nelle loro attività ogni fase che potrebbe rivelarsi critica per la sicurezza degli alimenti e garantire che siano individuate, applicate, mantenute ed aggiornate le opportune procedure di sicurezza avvalendosi dei principi su cui è basato il sistema HACCP”.

Tutti i pubblici esercizi e, comunque, tutte le attività che effettuano la preparazione, la trasformazione, la fabbricazione, il confezionamento, il deposito, il trasporto, la distribuzione, la manipolazione, la vendita o la fornitura, compresa la somministrazione al consumatore, sono soggetti tenuti all’applicazione del sistema HACCP. In queste attività rientrano gli esercizi di bar e caffetteria, ristoranti, gelaterie, unità produttive di ristorazione collettiva, pizzerie, pasticcerie, stabilimenti balneari, pub, buffet di stazione, imprese di catering, panificatori, grossisti, ambulanti, oltre alla grande distribuzione.

 

 

CONSULENZE

 

Le fasi della consulenza che proponiamo:

  • Definizione dello scopo e del campo di applicazione dell’HACCP;
  • Formazione del gruppo di lavoro dell’HACCP;
  • Descrizione dei prodotti alimentari e identificazione della destinazione d’uso;
  • Raccolta normativa di riferimento;
  • Mappa del processo con verifica on site dell’effettiva rispondenza del diagramma con le attività;
  • Indagine di tutti i rischi associati con ogni fase del processo e delle relative misure preventive in atto;
  • Applicazione dell’albero delle decisioni ad ogni fase del processo per verificare la presenza di un punto critico di controllo (CCP). Vengono stabiliti limiti critici e tolleranze per ogni punto critico di controllo;
  • Redazione della documentazione del sistema HACCP;
  • Definizione di un programma di monitoraggio per ogni CCP e del piano di azioni correttive/preventive;
  • Verifica periodica della validità ed efficacia del metodo mediante audit periodici;
  • Riesame periodico del sistema Garantiamo, inoltre, adeguata formazione del personale al fine di consentire la comprensione del sistema HACCP e la sua corretta applicazione.

RILEVAZIONI IN TEMA DI SICUREZZA ALIMENTARE

 

Analisi chimiche, fisiche e microbiologiche sui seguenti prodotti: carne, pesce, pasta, uova, cereali, farine, gelati, surgelati, lattiero-caseari, olio, vino, ortofrutta, caffé, acque minerali, conserve, etc. Esegue, inoltre, le seguenti particolari ricerche analitiche:

  • Metalli pesanti
  • Policlorobifenili
  • Residui di idrocarburi policiclici aromatici
  • Pesticidi
  • Erbicidi
  • Sostanze anabolizzanti
  • Additivi e coloranti
  • Microtossine
  • Sostanze inibenti
  • Microrganismi patogeni e non patogeni
  • Monitoraggi ambientali
  • Verifica igiene superfici ed attrezzature
  • Prove di sterilità
  • OGM

Per le aziende produttrici di materiali ed oggetti destinati a venire a contatto con prodotti alimentari, le norme vigenti impongono controlli sulla loro idoneità, l’IRSAQ Srl è quindi in grado di offrire:

  • Prove di migrazione globale per la valutazione della cessione di più componenti da parte degli imballi
  • Prove di migrazione specifica per la valutazione della cessione di un particolare componente